Avete presente gli hacker dei film, che riescono a controllare altri computer a distanza? Senza essere come loro, è possibile prendere il controllo del proprio PC di casa o del lavoro ovunque ci si trovi.

Lo strumento adatto è Connessione Desktop Remoto, già presente in tutte le edizioni di Windows e come applicazione per Mac, Linux e perfino smartphone e tablet.

Il PC da controllare deve invece avere installata un’edizione professional o server di Windows.

Dovremo inoltre assicurarci che sia impostata una password per il nostro account utente.

Per usare connessione Desktop Remoto è naturalmente necessario eseguire la configurazione… Vediamo come fare!

Abilitiamo la connessione remota al nostro PC

  1. Apriamo le proprietà del sistema dal pannello di controllo (oppure facendo clic col tasto destro su Computer, quindi su proprietà).
  2. Dalla barra laterale a sinistra, facciamo clic su Impostazioni di connessione remota (su Windows XP, selezioniamo la linguetta “connessione remota”).
  3. Dal gruppo Desktop Remoto, facciamo clic sull’opzione “consenti connessioni dai computer che eseguono qualsiasi versione di Desktop Remoto” e confermiamo con OK.

A questo punto siamo già in grado di controllare il nostro PC da altri computer che si trovano nella nostra stessa rete, semplicemente aprendo connessione desktop remoto e digitando l’indirizzo IP del nostro PC.

Il prossimo passaggio sarà fare in modo che sia possibile connettersi da qualsiasi computer con accesso a Internet.

Creazione di un account di DNS dinamico

Se il nostro computer non va su internet con un IP fisso (ipotesi che riguarda la maggior parte delle connessioni), dobbiamo iscriverci ad un servizio di DNS dinamico, che ci permetta di avere un indirizzo sempre collegato al nostro IP.

L’iscrizione ad un DNS dinamico è gratuita: il servizio che uso io è dyndns.

Scegliete il vostro nome a dominio. Una volta completata la registrazione, potrete utilizzarlo in due modi:

  • Se il vostro router supporta il DNS dinamico, fornendogli i dati dell’account di DynDNS. Non dovrete fare altro fino al prossimo passaggio.
  • Installando il client DNS sul vostro PC.

Con l’iscrizione a DynDNS avete creato il vostro indirizzo mionome.dyndns.dominio che punta sempre al vostro IP, qualunque esso sia. Ricordatevelo, perchè sarà anche l’indirizzo per connettervi al vostro PC.

Impostazione del port forwarding

Se provaste ora a connettervi all’indirizzo appena scelto, non riuscireste a controllare il vostro PC. Questo perché il vostro router bloccherebbe la connessione in entrata, non sapendo a quale computer interno alla rete essa è destinata.

Dovete allora impostare un port forwarding.

Per prima cosa, assicuratevi che all’interno della vostra rete il router assegni sempre lo stesso indirizzo IP al PC che volete controllare (la funzione per farlo si chiama in genere IP Reservation). Dovete associare un indirizzo IP che stabilite voi (ad esempio 192.168.1.4) al mac address della vostra scheda di rete.

A questo punto, cercate l’opzione per il port forwarding ed inoltrate la porta 3389 all’IP che avete appena scelto.

Connessione!

Il client di connessione desktop remoto per Windows si trova nel menu start > programmi > accessori. Se non lo riuscite ad individuare, aprite esegui (da start, oppure con la combinazione [TASTO WINDOWS] + R e digitate mstsc.

Si aprirà una finestra che vi chiede l’indirizzo a cui connettervi: digitate l’indirizzo con cui vi siete registrati a DynDNS.

Vi verrà chiesto il nome utente e la password che usate sul PC a cui vi state connettendo, quindi visualizzerete il desktop del vostro PC e potrete utilizzarlo come se foste lì davanti (o quasi!).

Facendo clic su opzioni dalla finestra per la connessione potrete personalizzare altri dettagli, tra cui le risorse del PC locale che volete condividere con il computer al quale vi state connettendo, oppure i parametri di visualizzazione (con una minor qualità l’utilizzo sarà più fluido).

Uno strumento eccezionale

Connessione Desktop Remoto è uno tra i migliori strumenti per il controllo a distanza di un PC. A differenza di altre soluzioni, quali ad esempio TeamViewer o VNC, è in grado di gestire in maniera più efficiente la comunicazione, garantendo un’ottima qualità di visualizzazione.

Quando anche da noi saranno disponibili connessioni ad internet più veloci, Connessione Desktop Remoto avrà inoltre un ruolo molto importante per quanto riguarda il telelavoro, permettendone nuovi sviluppi.

Già ora, in ogni caso, abbiamo a che fare con uno strumento davvero utile per collegarci a distanza e lavorare al nostro PC!