L’esposizione universale del 2015, incentrata sul tema dell’alimentazione, è stata organizzata nella città di Milano e si terrà fino al prossimo 31 ottobre. Lo spazio espositivo dell’EXPO è enorme, e tantissimi sono i paesi che partecipano a questa prestigiosa esposizione; tra le tante cose da fare e da vedere, abbiamo selezionato per voi le 10 assolutamente da non perdere.
Il Padiglione Zero, progettato da Michele De Lucchi, è quello che introduce all’intera esposizione, raccontando la storia dell’uomo e del suo rapporto con la natura. All’interno del padiglione è presente la “Sala dei Semi”, nella quale decine di migliaia di semi provenienti dalle coltivazioni di tutto il mondo sono esposte in una teca. Da non perdere il cortometraggio che racconta l’evoluzione della caccia, dell’agricoltura e della pesca, prima di accedere alle ultime stanze, che vogliono sensibilizzare i visitatori sul tema dello spreco di cibo.

Il Padiglione Brasile è posto nei pressi dell’entrata principale e si distingue per la grande rete elastica sulla quale è possibile passeggiare, tanto apprezzata dai bambini ma non solo. All’interno del padiglione sono mostrati esemplari di alcune specie di piante coltivate in Brasile, mentre nel piano superiore sono trasmessi diversi filmati che raccontano la storia dell’agricoltura di questo paese.

Un consiglio che vogliamo darvi è quello di visitare l’EXPO nelle ore serali; oltre a beneficiare della minore confusione, potrete ammirare i padiglioni illuminati che danno un tocco magico all’atmosfera. Tanti sono gli spettacoli organizzati dopo il calar del sole ed è inoltre possibile assistere ad alcuni concerti.
Nel Padiglione Olanda potrete approfittare della confortevole area verde, con laghetto e giochi per bambini, per gustare in pieno relax i prodotti del ‘cibo di strada’ olandese, tra i quali un’ampia gamma di dolci insospettabilmente gustosi.

Il suggerimento vale comunque in generale: approfittate della visita all’EXPO per assaggiare i prodotti tipici dei vari paesi partecipanti, scoprirete gusti nuovi lontani anni luce dalla nostra cultura gastronomica!
Se avete bambini al seguito, non mancate di visitare il Children Park: al suo interno si potranno scoprire le proprietà delle varie piante presenti sulla Terra, apprendere il funzionamento dei sistemi di irrigazione e le problematiche ad essi correlate, nonché conoscere il fenomeno del ciclo dell’acqua, il tutto ovviamente giocando e divertendosi.

L’EXPO di Milano ha anche introdotto la novità dei ‘cluster’, ovvero delle aree dedicate esclusivamente ad uno specifico prodotto; vi consigliamo soprattutto di visitare il cluster del cioccolato, all’interno del quale è raccontata la storia della pianta di cacao e dei paesi che la coltivano.

Il Padiglione Vino, all’interno degli spazi riservati al nostro paese, è stato realizzato da Italo Rota e ad oggi risulta essere uno dei padiglioni più visitati dell’EXPO. Al suo interno è spiegata la millenaria storia della celebre bevanda ed è possibile degustare i migliori vini italiani.

Vogliamo infine consigliarvi di visitare il Padiglione Svizzera, il primo ad essere stato completato. La rappresentanza elvetica ha scelto, con il suo padiglione, di lanciare un messaggio di sensibilizzazione nei confronti della scarsità di risorse alimentari in molte zone del pianeta, con particolare riferimento all’acqua potabile.