Apple, batteria più piccola per l’iphone 6s

iphone-563068_640A pochi giorni dalla presentazione ufficiale dei nuovi iPhone 6S e iPhone 6S Plus, continuano a diffondersi voci relative al nuovo Melafonino davvero interessanti. E preoccupanti. Se da un lato gli utenti sono rimasti molto colpiti dal salto di qualità della videocamera frontale, dall’altro le novità sulla batteria non sembrano essere altrettanto entusiasmanti.

Una nuova batteria per gli iPhone 6S

Sembra quasi di rivivere il keynote dello scorso anno, quando la Mela morsicata confermò le voci di corridoio su una batteria completamente nuova rispetto al passato: l’anno scorso i dubbi si rivelarono infondati. Anzi, addirittura lontani anni luce dal risultato finale. La nuova batteria migliorava di tantissimo la durata della carica dell’iPhone, che passava dagli 1.560 mAh ai 1.810 mAh, fino a toccare quota 2.915 mAh nell’iPhone 6 Plus: dalle 8 ore di autonomia alle 18. Un risultato strepitoso. Non sembrano, invece, essere così rosee le aspettative riguardo la batteria del nuovo iPhone 6S: le voci di corridoio sostengono infatti che le batterie vanteranno dimensioni inferiori. Ufficiosamente, per essere adattate alle nuove features.

La batteria sarà più piccola

I nuovi iPhone saranno esteriormente identici al vecchio iPhone 6. Non del tutto, dato che il nuovo Melafonino pare che vanterà delle dimensioni superiori, anche se di pochi millimetri: per far posto ai nuovi pannelli Force Touch, servirà ingrandirlo leggermente. E fin qui, nulla di male.

Il vero problema è che, per far posto ai suddetti pannelli e alle altre componenti (come il nuovo obiettivo per i selfie), all’interno dell’iPhone bisognerà fare spazio. E sembra che sarà proprio la batteria a essere sacrificata sull’altare delle novità: la riduzione delle sue dimensioni sarà dovuta a questo. Inoltre, i pannelli Force Touch e le altre componenti consumeranno più energia del predecessore: non solo la batteria sarà più piccola e durerà di meno per ovvio motivi, ma in più dovrà supportare un consumo energetico aumentato rispetto al passato.

Un passo indietro voluto o dovuto?

Le nuove batterie previste per l’iPhone 6S retrocederanno gli mAh del vecchio iPhone 6 da 1.810 a 1.715 mentre, per quanto riguarda l’iPhone 6 Plus, dai 2.915 ai 1.750. Apple, dunque, avrebbe apparentemente risparmiato, sacrificando le batterie per poter puntare sulle migliorie dell’hardware: una scommessa che solo il futuro potrà valutare se vincente o perdente. Preso atto della decisione alquanto discutibile, rimane solo il dubbio sul perché: contano davvero le ragioni di spazio interno o c’è qualcos’altro?

In realtà stiamo discutendo solo di anticipazioni tutt’altro che confermate dalla Apple, ma si tratta comunque di un argomento affascinante per i cultori della Mela. Se le ragioni di spazio delle componenti dovessero venir confermate il 9 settembre, si potrebbe comunque parlare, già da oggi, di una soluzione prevista e attentamente ponderata dalla Apple. Qualcosa che andrebbe a bilanciare il tutto.

Nuova batteria, nuovo processore, nuovo sistema operativo

Nonostante le voci, gli utenti Apple possono teoricamente dormire sonni tranquilli fino al 9 settembre: le novità, infatti, non sembrerebbero riguardare solo la batteria, ma anche il processore. E, contrariamente a quanto avvenuto per la batteria, il nuovo processore Apple A9 dovrebbe garantire un notevole aumento di efficienza rispetto all’attuale A8, compresa una gestione energetica dell’hardware integrato consona alla batteria più piccola. Questo significa che il Melafonino vedrà le ridotte dimensioni delle batterie compensate dalle prestazioni migliorate del processore. Anche il nuovo sistema operativo dovrebbe aiutare in tal senso: iOS 9, più leggero in termini di spazio d’archiviazione e di uso delle risorse, dovrebbe anche lui partecipare alla logica del risparmio. Almeno in teoria.

 

Author: editor77

Viaggiatore, appassionato di turismo, motori, tecnologia e ovviamente di scrittura. Ama raccontare agli utenti del web tutto ciò che scopre durante i suoi viaggi e gli piace condividere notizie di attualità in tempo reale.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *