Microsoft abbassa la quota di OneDrive

Con una variazione unilaterale delle sue condizioni di servizio, Microsoft dichiara che abbasserà ad inizio 2016 la quota di storage offerta sul suo servizio OneDrive, per il piano gratuito, da 15 GB a 5 GB.

Il motivo dichiarato è una riduzione dei costi, ma già c’è chi parla di un chiaro esempio di frode “Bait-and-switch”: offrire un prodotto a prezzi competitivi per poi alzarli quando si è generato interesse.

La riduzione riguarda anche gli utenti Office365 che attualmente hanno una capienza illimitata e la vedranno ridotta alla quota di 1 TB.

Gli utenti del piano gratuito con più di 5 GB memorizzati potranno mantenere i file per i successivi 12 mesi dall’inizio di gennaio 2016. Sembra che sarà possibile per gli attuali utenti free ottenere gratuitamente una sottoscrizione gratuita ad Office 365 Personal della durata di un anno.

Questo evento mostra tuttavia alcuni dei limiti e dei rischi che l’archiviazione in cloud comporta. A breve rilascerò un articolo su come creare il vostro servizio privato di cloud a casa e in ufficio.

 

E tu, se usi OneDrive, cosa hai intenzione di fare? Partecipa al sondaggio!

OneDrive abbasserà la sua quota dichiarata. Cosa farai?

View Results

Loading ... Loading ...

Author: Federico Flecchia

Classe 1991, sviluppatore web e docente di laboratorio tecnologie informatiche.
Ha fondato il blog di Living in 2k per condividere la sua passione e diffondere un po’ di cultura informatica.
E’ laureato in Scienze dell’Amministrazione e Consulenza del Lavoro.
Segni particolari: sognatore, poliedrico.

Share This Post On

Dì la tua!